Nuova pagina 1
Nuova pagina 1


Oggi, mercoledì 20 novembre 2019

home
chi siamo
staff
lavora con noi
consulenza e servizi
richiedi informazioni
richiedi preventivo
faq
links utili
dove siamo
flash news
scadenziario
area riservata clienti
portale aziende
portale lavoratori dipendenti
criteri di ricerca
testo facoltativo
 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

28/05/2015

Inps: aggiornate le tabelle per ANF 2015/2016

L’INPS, attraverso la circolare n. 109 del 27 maggio 2015, ha pubblicato le nuove tabelle contenenti i livelli reddituali ed i corrispondenti importi mensili per la corresponsione mensile dell’Assegno per il Nucleo Familiare. Le tabelle, applicabili per il periodo 01° luglio 2015 al 30 giugno 2016, contengono le soglie reddituali rivalutate sulla base dei dati ISTAT  che tengono conto di una variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo tra l’anno 2013 e l’anno 2014 pari allo 0,2%.
 

27/05/2015

Cassazione: contestazione disciplinare

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, attraverso la sentenza n. 10727 del 26 maggio 2015, ha affermato che la legittimità del licenziamento, comminato contestando disciplinarmente il lavoratore, è subordinata alla tempestività dell’emissione della contestazione ed alla specificità dell’azione illecita effettuata dal lavoratore. I giudici della Suprema Corte infatti hanno evidenziato come, in caso di licenziamento disciplinare, la lettera di contestazione debba contenere in maniera chiara e dettagliata sia l’illecito compiuto che la norma da esso violata.
 

25/05/2015

Da giugno pensioni in pagamento al 1° del mese

L’INPS comunica che, successivamente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 116 del 21 maggio 2015 del Decreto Legge n. 65, a partire dal mese di giugno tutte le pensioni erogate dall’ente saranno messe in pagamento il 1° giorno del mese (o quello immediatamente successivo in caso di festivo o giorno non bancabile).
 

25/05/2015

Ferie 2013: 30 giugno il termine ultimo per il godimento

Entro il 30 giugno 2015 i datori di lavoro sono tenuti, qualora vi siano ferie maturate dal lavoratore nel 2013 e non godute, a verificarne il godimento. Nell’eventualità in cui le ferie non vengano godute, il datore di lavoro, a prescindere dalla monetizzazione o dalla fruizione delle ferie, è tenuto a pagare somme a titolo di contribuzione per l’ammontare delle ferie in eccesso. Si specifica come tale situazione espone il datore di lavoro a sanzioni che possono variare da 200,00 euro a 1.200,00 euro per ogni lavoratore cui è riferita la violazione.
 

22/05/2015

Cassazione: esonero contributivo ed incentivo all’esodo

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, attraverso la sentenza n. 10046/2015 ha affermato l’esclusione delle somme corrisposte per la finalizzazione dell’incentivo all’esodo dall’imponibile contributivo. Viene specificato inoltre che le somme corrisposte con la medesima funzione al momento della liquidazione delle spettanze sono anch’esse escluse.
 

22/05/2015

Inps: interessi di mora aggiornati dal 15 maggio 2015

L’INPS, attraverso la circolare n. 102 del 21 maggio 2015, ha comunicato che a decorrere dal 15 maggio 2015 gli interessi di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo sono fissati nella misura, in ragione d’anno, del 4,88%.
 

22/05/2015

Ministero del Lavoro: Durc on-line dal 1° luglio 2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, attraverso il proprio portale on-line, l’informativa circa il rilascio telematico del Durc in formato “.pdf”. Dal 1° luglio 2015 infatti sarà possibile scaricare il Durc in tempo reale, avrà una validità di 120 giorni e potrà, essendo rilasciato telematicamente, essere utilizzato più volte senza la necessità di richiedere una copia per ogni utilizzo.
La pubblicazione del decreto finalizzato alla regolamentazione del Durc on-line è attesa per i primi giorni di giugno 2015.
 

20/05/2015

Cassazione: mobbing - responsabilità del datore di lavoro

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, attraverso la sentenza n. 10037 del 15 maggio 2015 afferma il principio secondo il quale attività persecutorie e vessatorie (mobbing) commesse da un dipendente ad un altro gerarchicamente inferiore, se di importante gravità, non possono non risultare palesi al datore di lavoro. Di conseguenza quando non vengono presi provvedimenti da parte del datore di lavoro lo stesso, pariteticamente al lavoratore incriminato, è responsabile al fine del risarcimento dei danni sul piano psico-fisico sopportati dal dipendente mobbizzato.
 

19/05/2015

Cassazione: danni al lavoratore per cessione ramo d’azienda nulla

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, attraverso la sentenza n. 9803 del 13 maggio 2015 afferma che il danno prodotto al lavoratore in seguito alla cessione del ramo d’azienda, dichiarata poi nulla, può essere considerato solo per la mera retribuzione non percepita. Nel caso specifico il lavoratore, a seguito di cessazione sancita da formale conciliazione in capo all’azienda cessionaria, andava reintegrato presso l’azienda cedente a seguito della dichiarazione di nullità della cessione di ramo. L’azienda cedente proponeva ricorso circa la sussistenza della conciliazione, e quindi del rapporto di lavoro, che però decade dichiarata la nullità della cessione di ramo.
Nulla a titolo di risarcimento danni e mancata retribuzione veniva riconosciuto al lavoratore in quanto regolarmente retribuito dall’azienda cessionaria dal momento del trasferimento alla cessazione del rapporto.
 

19/05/2015

Accordo quadro tra Inail e Sistema Commercio Impresa

Recentemente è stato siglato l’accordo quadro tra INAIL e Sistema Commercio Impresa (Confederazione Autonoma Italiana del Commercio, del Turismo, dei Servizi, delle Professioni e delle Piccole  e Medie Imprese), atto all’incremento dei livelli di sicurezza e di salute per i lavoratori addetti. Per il raggiungimento di tale obiettivo l’accordo, di durata triennale, prevede lo svolgimento di iniziative specifiche in vari ambiti di intervento mirate a sviluppare e diffondere la cultura della sicurezza sul luogo del lavoro.
 

 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

Torna Su

Privacy  |  Note Legali

Studio Soprano & Associati - Consulenti del Lavoro
Corso Umberto I°, n. 22 - 80138 Napoli
p.iva 05696321214 - copyright © 2012
web design & development creativeimage.it