Nuova pagina 1
Nuova pagina 1


Oggi, mercoledì 20 novembre 2019

home
chi siamo
staff
lavora con noi
consulenza e servizi
richiedi informazioni
richiedi preventivo
faq
links utili
dove siamo
flash news
scadenziario
area riservata clienti
portale aziende
portale lavoratori dipendenti
criteri di ricerca
testo facoltativo
 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

01/03/2012

Inizia l’iter per l’attuazione del “Nuovo TU dell'apprendistato”

Lo scorso 22 febbraio la Conferenza delle Regioni ha approvato lo schema di accordo nazionale per la regolamentazione dei profili formativi dell'apprendistato per la qualifica e il diploma professionale. L’accordo, nei prossimi giorni, passerà all'esame della Conferenza permanente Stato-Regioni che, dopo aver ascoltato le parti sociali, valuterà la definitiva approvazione. In questo modo inizia l’iter che permetterà al nuovo apprendistato di primo livello di divenire operativo, dando seguito a quanto previsto dall' art. 3, co 2, del D. Lgs. 167/2011 recante il c.d. “Testo unico dell'apprendistato”.

01/03/2012

Inps: divieto di pagamento in contante oltre i 1000 euro

Stando a quanto previsto dal D.L. 6/12/11, n. 201, convertito in legge 22/12/11, n. 214, a partire dal 7 marzo 2012, è vietata alle pubbliche amministrazioni l'effettuazione di pagamenti con denaro contante per un importo superiore a 1.000 euro. La norma prevede il ricorso a strumenti di pagamento elettronici, incluse le carte di credito prepagate. L’Inps ha annunciato di aver raggiunto un’intesa con Poste Italiane che consentirà ai titolari di conto corrente o di libretto postale di chiedere il versamento dell'intero importo spettante sul proprio conto. (INPS Messaggio 23.02.2012, n. 3204)

01/03/2012

Lavoro occasionale, accordo Inps-Poste Italiane

L’Inps ha annunciato la stipula di un accordo con Poste italiane per gestire la vendita dei voucher lavoro che, dal 27 febbraio, sono disponibili presso tutti i 14mila uffici postali italiani. Il datore di lavoro potrà acquistare i buoni lavoro in contanti o tramite Postamat, presentando la tessera sanitaria per la verifica del codice fiscale o comunicando la partita IVA, per un limite giornaliero di acquisto di 5.000 euro lordi.

29/02/2012

Dl Semplificazioni, UNIURG E UNILAV per i pubblici esercizi

A seguito del Dl Semplificazione, ed in virtù della circolare del Ministero del Lavoro n. 2/2012, si chiarisce che l’assunzione del personale nel settore dei pubblici esercizi e del turismo può essere fatta anticipatamente con modello UNIURG ma entro 3 giorni la comunicazione va integrata con la presentazione del modello UNILAV purché dalla comunicazione preventiva risultino in maniera inequivocabile la tipologia contrattuale e l’identificazione del prestatore di lavoro. Il Ministero, infine, ha specificato che anche i c.d. “lavoratori extra” dello stesso settore (cioè quei rapporti di lavoro attivati per lo svolgimento di servizi speciali della durata massima di tre giorni), rientrano negli obblighi di comunicazione, cioè comunicazione UNIURG preventiva ed UNILAV entro tre giorni.

29/02/2012

Inps: esclusa la cumulabilità di Cig e compensi reversibili

L’INPS ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla cumulabilità dei trattamenti di CIG ed i compensi reversibili, integrando quanto già precisato con circolare n. 130/2010. La cumulabilità viene esclusa. I compensi reversibili, infatti, non costituiscono reddito assimilato a quello dipendente, né sono assoggettabili a tassazione, in quanto imputati direttamente al soggetto al quale, per legge o clausola contrattuale devono essere riversati. Ne consegue che i compensi reversibili previsti dalle lettere b) e f) dell'art. 50, comma 1, del D.P.R. n. 917/1986 (TUIR) non concorrono a formare reddito ai fini della corresponsione del trattamento integrativo salariale.

22/02/2012

Inail, chiarimenti su lavoratori in mobilità in apprendistato

Attraverso la nota n. 1100 del 15/02/2012, L’Inail, rifacendosi ai precedenti orientamenti dell’Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro ha affermato che, fermo restando le specifiche disposizioni contenute nell0Art. 7 co. 4 D. Lgs 167/2011, il regime contributivo agevolato a carico del datore di lavoro per l’assunzione con rapporto di apprendistato di lavoratori dalle liste di mobilità, non trova applicazione e riscontro ai fini del calcolo dei premi assicurativi.

20/02/2012

DURC: l’Inps presenta le ultime novità

Facendo seguito a quanto affermato dall'Inail con la nota 26 gennaio 2012, n. 573, l’Inps ha confermato che - a partire dal 14 febbraio 2012 - in considerazione dell'obbligo che fa capo alle Stazioni Appaltanti pubbliche e alle Amministrazioni procedenti di acquisire d'ufficio il DURC nel caso di appalti, subappalti, affidamenti di contratti pubblici di lavori, etc. - nell'applicativo dello Sportello Unico Previdenziale la funzione di richiesta per tali fattispecie è stata inibita alle imprese. Inoltre, sono state fornite indicazioni sulla sospensione del servizio di regolarità contributiva AGR-CAU. (INPS Messaggio 17/02/2012, n. 2860)

20/02/2012

Dl semplificazioni: ecco le prime istruzioni per gli ispettori

A seguito della pubblicazione sulla G.U. del decreto semplificazioni n. 5/2012, il Ministero ha reso noti alcuni chiarimenti interpretativi utili a orientare il comportamento del personale ispettivo. E' stata chiarita la portata dell'art. 15, in base al quale, a partire dal 1° aprile 2012, i provvedimenti di interdizione anticipata dal lavoro per gravi complicanze saranno affidati in via esclusiva alle ASL. (Min. Lavoro e Pol. sociali Circolare 16/02/2012, n. 2)

17/02/2012

Compensi reversibili e cumulabilità con le integrazioni salariali

Con il messaggio 2769 del 16/02/2012 l'Inps ha precisato che le indennità e i compensi percepiti a carico di terzi dai prestatori di lavoro dipendente per incarichi svolti in relazione a tale qualità, i gettoni di presenza e altri compensi corrisposti dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni per l'esercizio di pubbliche funzioni, non concorrono a formare reddito ai fini della corresponsione del trattamento integrativo salariale. (INPS Messaggio 16/02/2012, n. 2769)

17/02/2012

Cooperative, orario di lavoro ridotto solo con accordo

Il Ministero del lavoro ha precisato che anche le società cooperative di produzione e lavoro debbano garantire ai propri soci lavoratori l'effettivo svolgimento dell'orario di lavoro e la conseguente erogazione del trattamento economico pattuito, salvo la possibilità di stipulare accordi che introducano un orario di lavoro multiperiodale o la presenza di oggettive situazioni di crisi aziendale, deliberate dall'assemblea dei soci. (Min. Lavoro e Pol. sociali Nota 14/02/2012)

 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

Torna Su

Privacy  |  Note Legali

Studio Soprano & Associati - Consulenti del Lavoro
Corso Umberto I°, n. 22 - 80138 Napoli
p.iva 05696321214 - copyright © 2012
web design & development creativeimage.it