Nuova pagina 1
Nuova pagina 1


Oggi, sabato 7 dicembre 2019

home
chi siamo
staff
lavora con noi
consulenza e servizi
richiedi informazioni
richiedi preventivo
faq
links utili
dove siamo
flash news
scadenziario
area riservata clienti
portale aziende
portale lavoratori dipendenti
criteri di ricerca
testo facoltativo
 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

01/08/2013

Assunzioni di donne appartenenti alle categorie “disagiate”:disponibile la modulistica per richiedere il bonus

Attraverso il messaggio n.12212 del 29/07/2013 l’INPS ha reso disponibile il modulo (92-2012) per richiedere l’incentivo previsto a fronte dell’assunzione di donne appartenenti a due delle tre categorie disagiate individuate dalla legge 92/2012. La comunicazione deve essere effettuata utilizzando il “cassetto previdenziale” disponibile sul sito dell’istituto. La richiesta deve essere presentata prima della denuncia contributiva con cui viene indicata l’agevolazione e la risposta di accettazione o respingimento da parte dell’istituto verrà fornita il giorno seguente. Resta sospeso l’incentivo per le donne con una professione o di un settore economico con accentuata disparità occupazionale di genere, poiché si attende un Decreto Ministeriale che individui i settori e le professioni di interesse.
 

29/07/2013

Benefici per le assunzioni di lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo: chiarimenti ministeriali

Attraverso il Decreto Direttoriale n. 390 del 03/06/2013 il Ministero del Lavoro chiarisce le modalità di presentazione delle domande per accedere ai benefici contributivi previsti dal Decreto Direttoriale n. 264 del 19/04/2013 a favore dei datori di lavoro privati che assumano lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo. Il Ministero precisa che i datori di lavoro dovranno presentare un’istanza telematica all’INPS entro 30 giorni dalla data di pubblicazione, sul sito dell’Istituto, dell’apposita circolare esplicativa. In caso di assunzioni successive alla data di pubblicazione della circolare esplicativa l’istanza dovrà essere inoltrata entro 30 giorni dalla data di assunzione. Si ricorda che l’INPS dovrà emanare la circolare esplicativa entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto n. 264 e che il provvedimento non è ancora in vigore in quanto manca la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. L’incentivo è pari a 190 euro mensili e sarà concesso per 12 mesi, in caso di assunzione a tempo indeterminato; 6 mesi, in caso di assunzione a tempo determinato. Se il contratto è part-time il beneficio mensile è moltiplicato per il rapporto tra l’orario di lavoro previsto e l’orario normale di lavoro. I fondi stanziati ammontano a 20 milioni di euro d il beneficio sarà autorizzato considerando l’ordine cronologico di assunzione.
 

29/07/2013

Flussi di ingresso per lavoro subordinato: novità

Il Decreto Legge 76/2013 interviene sulla disciplina che regola i flussi di ingresso per lavoro subordinato. Modificando la precedente previsione normativa, il Decreto di cui sopra stabilisce che il datore di lavoro, prima di presentare domanda di nulla – osta per l’assunzione di un lavoratore straniero, dovrà verificare, attraverso il Centro per l’impiego, l’eventuale disponibilità di un lavoratore presente sul territorio nazionale ad accettare quell’offerta di lavoro.
 

18/07/2013

Sicurezza sul lavoro e responsabilità del C.d.A.

Con sentenza n. 21628 del 20 maggio 2013 la corte di Cassazione ha affermato che l’intero Consiglio di Amministrazione è responsabile per le società in materia di sicurezza sul lavoro, salvo il caso in cui, con apposita delibera, sia stata conferita la competenza ad un singolo consigliere. La sentenza di cui sopra approfondisce una serie di tematiche in materia di responsabilità, fornendo indicazioni relativamente a realtà particolarmente strutturate, quali, ad esempio, le grandi società.
 

18/07/2013

INAIL: invio denunce di infortunio per il mese di agosto

Con un comunicato del 10 luglio 2013 l’INAIL rende noto che, in considerazione delle difficoltà che potrebbero determinarsi per l’invio telematico delle denunce di infortunio sul lavoro e di malattia professionale, i datori di lavoro che si avvalgano esclusivamente di intermediari professionali per la presentazione delle predette denunce, potranno assolvere tale obbligo, nel prossimo mese di agosto, anche mediante invio di copia scansita dei relativi moduli cartacei a mezzo Pec. Si ricorda che dal 1° luglio 2013 è stato previsto l’utilizzo esclusivo dei servizi telematici per l'invio della denuncia e della comunicazione di infortunio e di malattia professionale da presentare ai sensi del Testo unico di cui al D.P.R. n. 1124/1965 all'Istituto medesimo.
 

16/07/2013

Tirocini curriculari per studenti universitari

Il decreto 76/2013 prevede lo stanziamento di 3 milioni di euro per il 2013 e 7,6 milioni di euro per il 2014 da destinare alle attività di tirocinio curriculare svolte da studenti iscritti a corsi di laurea. Entro il 28 luglio 2013 il Ministero dell’Istruzione dovrà adottare un decreto attraverso il quale saranno fissati i criteri e le modalità per la ripartizione dei fondi di cui sopra tra le Università statali che attivino tirocini della durata minima di 3 mesi con Enti pubblici e privati. L’importo assegnato allo studente sarà nella misura del 50% del rimborso corrisposto dal soggetto ospitante (altro ente pubblico o soggetto privato).
 

16/07/2013

Contratto di lavoro intermittente: novità

L’ Art. 7, co. 2 del D.L. 76/2013 prevede che i lavoratori a “chiamata” potranno essere utilizzati, nelle ipotesi di prestazioni di lavoro intermittente, per un massimo di 400 giornate nell’arco di 3 anni solari. Superato il suddetto limite, il rapporto si trasformerà in un rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. Viene abolita, inoltre, la sanzione introdotta dalla Riforma Fornero a carico del datore di lavoro che non comunichi lo svolgimento di prestazioni di lavoro intermittente, nelle ipotesi in cui risulti in maniera chiara la volontà di non nascondere la prestazione. Più precisamente, qualora il datore di lavoro sia in regola con il versamento dei contributi si esclude la volontà fraudolenta.
 

15/07/2013

Sicurezza sul lavoro: novità dal 1° Luglio

Il D.Lgs. 81/2008, modificato dal D.Lgs. 16/2009, sancisce che le ammende previste in riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro, nonché le sanzioni amministrative pecuniarie, debbano essere rivalutate ogni 5 anni a far data dall’entrata in vigore del decreto 81/2008. Il D.L. 76/2013, intervenendo sulla disciplina, ha fissato, a partire dal 1 luglio 2013, la rivalutazione nella misura del 9,6%. Si ritiene che la rivalutazione non si applichi alle violazioni intervenute prima del 1 luglio 2013, indipendentemente dalla data di accertamento della violazione.
 

15/07/2013

Esclusione della conciliazione in caso di cambio di appalto

La Legge 92/2012 (legge Fornero) ha introdotto la procedura preventiva di esame congiunto e conciliazione in caso di licenziamenti per giustificato oggettivo per quei datori di lavoro che, in considerazione delle dimensioni aziendali, rientrino nell’ambito di applicazione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori. Il Decreto Legge 76/2013 esclude dall’ambito di operatività della procedura di cui sopra i licenziamenti intimati in conseguenza di cambio di appalto, nelle ipotesi in cui il lavoratore venga assunto direttamente dall’azienda subentrante.
 

12/07/2013

Incentivi per chi assume soggetti percettori dell’Aspi

Il Decreto Legge 76/2013, integrando la Legge 92/2012, introduce una nuova misura in favore dei datori di lavoro che assumano, a tempo pieno ed indeterminato, lavoratori percettori dell’Aspi. Il contributo è pari al 50% dell’indennità residua che sarebbe stata corrisposta al lavoratore se fosse rimasto senza lavoro. Per poter accedere al beneficio è necessario rispettare alcune condizioni. In primo luogo, l’assunzione dev’essere “libera”, non deve, cioè, riferirsi a soggetti nei cui confronti sussista un obbligo legale o contrattuale di assunzione. Inoltre, i lavoratori non devono essere stati licenziati, nei sei mesi precedenti, da parte di un’impresa dello stesso o diverso settore di attività che, al momento del licenziamento, presentava assetti coincidenti con quelli dell’impresa che assume o risultava essere con questa in rapporto di collegamento.

 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29 
 30  31  32  33  34  35  36  37  38  39  40  41  42  43  44  45  46  47  48  49  50  51  52  53  54  55  56  57  58  59 
 60  61  62  63  64  65  66  67  68  69  70  71  72  73  74  75  76  77  78  79 

Torna Su

Privacy  |  Note Legali

Studio Soprano & Associati - Consulenti del Lavoro
Corso Umberto I°, n. 22 - 80138 Napoli
p.iva 05696321214 - copyright © 2012
web design & development creativeimage.it